Voucher per la digitalizzazione delle Pmi, pubblicato l’elenco con gli importi assegnati

  • 25 giugno 2018

    Voucher per la digitalizzazione delle Pmi, pubblicato l’elenco con gli importi assegnati

      Con decreto direttoriale 1 giugno 2018 è approvato l’elenco, consultabile per regione, delle imprese assegnatarie delle agevolazioni contenente l’indicazione dell’importo del Voucher prenotato.

    Nel medesimo provvedimento sono indicate anche le istanze non agevolabili.

    Con decreto direttoriale 29 marzo 2018 è stata fissata la data a partire dalla quale è possibile presentare la richiesta di erogazione del Voucher (14 settembre 2018).

    Eventuali variazioni dell’impresa beneficiaria delle agevolazioni conseguenti a operazioni societarie o a cessioni a qualsiasi titolo dell’attività, intervenute successivamente alla data di presentazione della domanda di accesso alle agevolazioni, devono essere comunicate al Ministero esclusivamente attraverso l’apposita sezione della procedura informatica di accoglienza delle richieste di erogazione, disponibile dal prossimo 14 settembre 2018.

    Le variazioni relative alle condizioni di svolgimento del progetto di digitalizzazione intervenute successivamente alla data di presentazione della domanda di accesso alle agevolazioni, tra cui le modifiche societarie che non comportano la variazione dell’impresa beneficiaria delle agevolazioni, devono essere comunicate al Ministero esclusivamente nell’ambito della richiesta di erogazione del Voucher.

    Eventuali rinunce alle agevolazioni possono essere comunicate al Ministero esclusivamente attraverso l’apposita sezione della procedura informatica di accoglienza delle richieste di erogazione, disponibile dal prossimo 14 settembre 2018.

    Elenco imprese assegnatarie delle agevolazioni con l’ indicazione dell’importo del Voucher prenotato

    Come sopra detto, con decreto direttoriale 1 giugno 2018 è stato approvato l’elenco, articolato su base regionale, delle imprese assegnatarie delle agevolazioni, come riportato nell’allegato A al predetto provvedimento.

    Nell’allegato B sono riportate le imprese per le quali non vi è corrispondenza fra gli aiuti de minimis dichiarati in sede di domanda e quelli registrati nel Registro nazionale degli aiuti di Stato.

    Nell’allegato C sono riportate le imprese per le quali la dichiarazione relativa al requisito di cui all’articolo 5, comma 1, lettera f), del decreto interministeriale 23 settembre 2014 (cosiddetto Deggendorf), rilasciata in sede di domanda, non trova corrispondenza con i dati registrati nel Registro nazionale degli aiuti di Stato.

    La pubblicazione del decreto nel presente sito web assolve l’obbligo di comunicazione in merito alla concessione dell’aiuto nei confronti delle stesse imprese che risultano assegnatarie delle agevolazioni.

    • Decreto 1 giugno 2018 – link
    • Allegato  A – Elenco delle imprese assegnatarie delle agevolazioni articolato su base regionale

    o    Basilicata – allegato e link

    Allegato  B – Elenco delle imprese per le quali non vi è corrispondenza fra gli aiuti de minimis dichiarati in sede di domanda e quelli registrati nel Registro nazionale degli aiuti di Stato.
    Allegato  C – Elenco delle imprese per le quali non vi è corrispondenza fra i la dichiarazione rilasciata in sede di domanda in merito al requisito Deggendorf e i dati registrati nel Registro nazionale degli aiuti di Stato.
    Alla concessione delle agevolazioni alle imprese riportate negli allegati B e C si provvederà con successivi provvedimenti, esclusivamente previo superamento dei motivi ostativi indicati.

    • Allegato B – link
    • Allegato C – link

    Presentazione delle domande di erogazione del Voucher

    Le domande di erogazione del Voucher possono essere presentate dalle imprese assegnatarie delle agevolazioni, a seguito della realizzazione del progetto e del pagamento a saldo di tutte le relative spese, esclusivamente attraverso una apposita procedura informatica che sarà resa disponibile, su questo sito a partire dal 14 settembre 2018, come stabilito dal decreto direttoriale 29 marzo 2018.

    A tal fine le imprese compilano attraverso la predetta procedura informatica la richiesta di erogazione in conformità allo schema di cui all’allegato n. 3 del decreto direttoriale 24 ottobre 2017, come modificato dal decreto direttoriale 14 marzo 2018, e provvedono ad inviarla al Ministero unitamente alla seguente documentazione:

    1. titoli di spesa recanti le specifiche diciture previste dalla normativa di attuazione;
    2. estratti del conto corrente utilizzato per i pagamenti connessi alla realizzazione del progetto agevolato;
    3. liberatorie sottoscritte dai fornitori dei beni e dei servizi acquisiti, predisposte sulla base dello schema di cui all’allegato n. 4 al decreto direttoriale 24 ottobre 2017;
    4. resoconto sulla realizzazione del progetto, redatto secondo lo schema di cui di cui all’allegato n. 5 al decreto direttoriale 24 ottobre 2017.

    Il termine finale per la presentazione delle richieste di erogazione, pena la decadenza delle imprese assegnatarie dalle agevolazioni concesse, è il novantesimo giorno successivo alla scadenza dei 6 mesi per l’ultimazione del progetto agevolato, quindi il 13 dicembre 2018.

    Condividi:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi