Agnelli (Confimi Industria) al nuovo Governo:”In Europa per restituire dignità alle industrie italiane

  • 25 maggio 2018
    Agnelli (Confimi Industria) al nuovo Governo:”In Europa per restituire dignità alle industrie italiane”
    Roma, 24 maggio 2018 – “Ripartire dall’Europa per restituire dignità alle industrie italiane” così Paolo Agnelli presidente di Confimi Industria lanciando un appello al nuovo Governo.
    “Ma per ripartire abbiamo bisogno che sia prima di tutto l’Italia a rendere le nostre industrie nuovamente competitive” dichiara Agnelli .”Soprattutto ricreare un clima favorevole e non ostile alle attività produttive”.
    Tra le indicazioni di Confimi Industria sottolineate da Agnelli: “la riduzione del costo dell’energia “oggi maggiore mediamente dell’87% rispetto alle PMI europee, un importante processo di sburocratizzazione che vada nell’ottica della semplificazione, basti pensare che in Italia ci vogliono 240 ore per pagare le imposte, il 47,2% in più della media Ocse di 163 ore, e si intervenga sulla riduzione del cuneo fiscale”.
    In merito a quest’ultimo, segnala Agnelli “L’Ocse nel suo rapporto Taxing Wages 2018 ci stima il terzo Paese col cuneo fiscale più alto pari al 47,7% contro una media europea del 35,9%. E mentre nel resto dei paesi occidentali il cuneo è sceso di più di un punto percentuale dal 2000 al 2017 in Italia è cresciuto di 6 decimali”. “Se ci avvicinassimo alla media Ue – conclude il Presidente di Confimi Industria – l’Italia potrebbe tornare ad essere competitiva e dare finalmente un colpo di spugna alla precarietà rilanciando l’ occupazione e i consumi interni”.
    Condividi:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi